Lavinia Savignoni

Lavinia Savignoni è un’attrice e una danzatrice. Dopo un passato da atleta in cui è stata Campionessa Italiana di Ginnastica Ritmica, detenendo il titolo per 10 anni consecutivi, ha lavorato in numerosi spettacoli, in teatro Cinema e tv.  Si è formata come attrice e danzatrice studiando in Italia (è membro a vita del Duse International di Francesca De Sapio) e a New York (dove ha studiato alla Alvin Ailey, alla Broadway Dance Center e alla Steps on Broadway vincendo una borsa di studio di un anno). Insegna danza Contemporary, Teatro Danza e Jazz Broadway presso lo Ials di Roma da 10 anni.  Come attrice e danzatrice professionista ha lavorato in teatro (con il Teatro Sistina di Roma nelle commedie musicali di Garinei e Giovannini, con Gino Landi, con Enrico Brignano, Valeria Moriconi, Enrico Montesano, Pino Quartullo, Maurizio Micheli…), cinema e televisione (Rai, Mediaset e Sky) in Italia e all’estero. Ha fatto parte anche del cast del film “Nine” di Rob Marshall, con Daniel Day-Lewis, Nicole Kidman, Sofia Loren. Come attrice ha fatto spettacoli di prosa in particolare è stata protagonista del testo di Josiane Balasko “Ultima Chiamata” portato in tournè per tre anni in tutta Italia, con la regia di Pino Quartullo. Come coreografa ha curato due edizioni del programma “Dance School” sul canale ilike.tv, ha curato le coreografie di “Dracula” spettacolo teatrale diretto da Marco Calvani, e le coreografie della Fiction Mediaset “Le tre rose di Eva”. Insegna Gyrotonic® e Gyrokinesis® presso il White Cloud Studio di Roma dove, oltre a lavorare con i clienti come Personal Trainer, prepara le persone che vogliono diventare Trainer nelle due discipline, accompagnandole nella prima parte della formazione. 
Negli ultimi anni, la sua continua ricerca la porta ad approfondire sempre di più le meravigliose potenzialità creative del corpo, e ama condividere il suo lavoro con attori e danzatori durante le lezioni e gli stage che tiene personalmente a Roma e in altre città Italiane.
 
La lezione di danza è caratterizzata da una grande attenzione alla postura e alla respirazione durante il riscaldamento, seguendo i principi di base della Gyrokinesis®.
Lo stile punta l’attenzione principalmente sull’espressività fisica mossa dall’interno, cercando continuamente di restare fedeli all’unica domanda importante:”Che cosa mi muove”. Ogni gesto, ogni sfumatura cerca una sua verità, ed è questa incredibile e continua ricerca che mi stimola ogni giorno ad entrare in una sala di danza.